MESSINA TERRA D'AMORE

questo forum viene creato per ki come me ama questa città e la Sicilia in generale, e per discutere e scambiare idee tra di noi...
 
PortalePortale  IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  PianetafantacalcioPianetafantacalcio  

Condividi | 
 

 RACCONTO DEL MISTERO AMBIENTATO A MESSINA (di Claudio Cisco)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
claudiocisco

avatar

Numero di messaggi : 3
Età : 53
Data d'iscrizione : 11.03.08

MessaggioTitolo: RACCONTO DEL MISTERO AMBIENTATO A MESSINA (di Claudio Cisco)   Gio Apr 09, 2009 9:39 am


Claudio Cisco



p r e s e n t a



Colei che brevemente fu e che mai Conobbi in vita.





PROPRIETÀ LETTERARIA RISERVATA

copyright © 2005 by Claudio Cisco



INTRODUZIONE

Vi giuro che non so neanch’io il perché abbia scritto questa storia inverosimile, chissà perché l’ho fatto! chissà chi mi ha ispirato! certo non io stesso, di questo almeno ne sono sicuro. Quando si è troppo soli o ci si sente del tutto incompresi, si può arrivare a inventare un’amica immaginaria alla quale poter confidare i propri sogni, le proprie emozioni, le paure e le speranze di chi sa di poter dare molto agli altri ma di non essere messo in condizione di poterlo fare. È un po’ come quando uno parla da solo, e magari arriva al punto perfino di confondersi, oppure si guarda allo specchio invecchiato di fuori e, riflesso, si vede bambino di dentro, come se il tempo della giovinezza non fosse mai trascorso e restasse eterno in sintonia e simbiosi con la propria anima. Alla cosiddetta “maturità” d’un uomo che è già vecchio senza rendersene conto, che nel suo cuore ha già sostituito il mondo delle favole con quello dei soldi e della posizione sociale, io oppongo la meraviglia e lo stupore dei miei occhi rimasti ancora di bambino, capaci di vedere il mondo come un nuovo gioco, un magico Natale pieno di luci e palline colorate, di ricreare con la fantasia l’innocenza e la tenerezza di chi bacia per la prima volta. Se solo potessi, attraverso le mie poesie o i miei libri, far capire a tutti che è nella semplicità, nella purezza incontaminata dei sogni, nel far rivivere il bambino presente in ognuno di noi, che si può trovare la vera felicità, la serenità, quella luce che ci fa sentire più vicino a Dio in una vita piena di significato e d’amore. Se solo riuscissi a farmi ascoltare tramite questo libro arrivando dritto al cuore del lettore, prestandogli i miei occhi, gli farei ammirare quanta poesia vi è in un fiore che sboccia, in un bimbo che ride, in un raggio di sole, nel volo di un airone e in mille e mille altre piccole cose quotidiane della vita che sono state create per noi, affinché ogni uomo possa rinascere ogni volta, sentendosi in armonia con l’universo, parte di esso, ritrovando la propria dimensione. Se solo l’uomo riuscisse a guardarsi dentro e ad aprirsi all’infinito che lo circonda, scoprirebbe quanto sia bello il mondo, quanto sia favolosa la natura.

La bellezza, la felicità è tutta intorno a noi, nei nostri sensi, nell’aria che respiriamo, in ogni minuscola particella vivente che pullula di vita e d’amore. Ogni essere umano, anche il più povero che possa esistere sulla faccia della terra, è ricco e non sa di esserlo.

Per tutto questo, ho deciso di scrivere questo libro. Nella figura di una creatura immaginaria, io proietto tutto me stesso, i miei sogni e le mie speranze, vedo riflesso Dio, l’azzurro del cielo, il bacio della ragazza che amo, un bambino che non è mai cresciuto. Questo racconto è per tutti voi che credete ancora alla magia dei sogni ma soprattutto per chi non crede affinché possa provare a farlo. È anche per tutti coloro che amano quella meravigliosa e fiabesca avventura che è la vita che, anche se apparentemente può sembrare triste e difficile, in realtà è splendida e degna di essere vissuta sempre e in ogni caso.

In Marietta, la protagonista del mio romanzo, io proietto ancora tutto il mio sincero amore verso una vita traboccante di emozioni e di speranze.

Forse è solo un sogno, lo so, ma non posseggo null’altro, è tutto quello che ho.





Il romanzo è narrato quasi per intero in prima persona e mi vede protagonista.
Tuttavia ho preferito usare lo pseudonimo di Manuel. Tutti i nomi e i fatti citati nel racconto corrispondono a persone realmente vissute e a fatti realmente accaduti.
L’Autore




CLICCARE SUL LINK QUI SOTTO PER LEGGERE IL RACCONTO:
http://claudiocisco.blog.tiscali.it//NARRATIVA___Colei_che_brevemente_fu_e_che_mai_in_vita_conobbi__1899495.shtml


Claudio Cisco è nato a Messina dove ha sempre vissuto. Malinconico e meditativo per natura, rivela sin da piccolo in trasparenza una sensibilità profondissima ed una straordinaria vocazione per lo scrivere. Sospinto da un innato talento e da un'incessante ispirazione artistica che si alimentano progressivamente col trascorrere del tempo e con le esperienze di vita, segue parallelamente sia la strada della poesia, sia quella della narrativa, restando fedele ad un genere che richiama allo stile romantico e triste ma con notevoli slanci verso l'onirico e il misterioso, sempre attentissimo e portato verso introspezioni psicologiche.


www.claudiocisco.blog.tiscali.it
Torna in alto Andare in basso
http://www.attraversandoilsole.co.nr
Canto87
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3601
Età : 31
Localizzazione : MESSINA CAPUT MUNDI
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: RACCONTO DEL MISTERO AMBIENTATO A MESSINA (di Claudio Cisco)   Gio Lug 30, 2009 10:11 am

grande.........................

_________________
Cari amici, il piccolo Edy,di soli 8 mesi, potrebbe essere affetto da una forma più o meno grave di distrofia muscolare, una malattia de-generativa dei muscoli che nelle forme più gravi porta alla perdita della deam- bulazione a soli dodici anni e a morte precoce per interessamento dei muscoli respiratori e cardiaci intorno ai venti.Aiutiamo... nella sezione di tutto di piu ho messo anke un TOPIC
Torna in alto Andare in basso
http://messinafinoallamorte.forumattivo.com
 
RACCONTO DEL MISTERO AMBIENTATO A MESSINA (di Claudio Cisco)
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il mistero delle AdiNike...???
» Claudio Corti, una vita nell'ombra dell'Eiger
» rip Claudio Cramarossa
» Messina retrocesso in C2?
» Racconto di una laurea

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
MESSINA TERRA D'AMORE :: la mia città :: Messina-
Vai verso: