MESSINA TERRA D'AMORE

questo forum viene creato per ki come me ama questa città e la Sicilia in generale, e per discutere e scambiare idee tra di noi...
 
PortalePortale  IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  PianetafantacalcioPianetafantacalcio  

Condividi | 
 

 Elezioni comunali : Toto-sindaco

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
Ultraleo
Messinafinoallamorte
Messinafinoallamorte
avatar

Numero di messaggi : 3612
Localizzazione : Messina
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   Ven Ott 17, 2008 2:43 pm

17/10/2008 13:40 - www.tempostretto.it



Buzzanca e i deputati regionali: la "vertenza Messina" esiste e arriverà a Palermo

Pronti emendamenti su risanamento (si chiederà una nuova legge) e mobilità urbana e due disegni di legge su Teatro (il presidente dovrà essere il sindaco) e Museo del mare. Beninati: «La legge 10 non bastano più»

Ai parlamentari nazionali era stato dato l'incarico di coinvolgere il governo nella "questione messinese", a quelli regionali, invece, tocca il compito di portare a Palermo la "vertenza Messina". Comunque la si chiami, quella del sindaco Giuseppe Buzzanca non è solo una richiesta d'aiuto ma una vera e propria presa d'atto che questa città è un passo dal baratro. E se a Roma è stato presentato il conto "preventivo" di 500 milioni di euro in vista della costruzione del Ponte, che da sola, senza il corollario necessario di opere di "compensazione", sarebbe una iattura, alla Regione si chiedono impegni precisi soprattutto su due temi estremamente delicati per Messina: il risanamento e la mobilità urbana.

Allo scopo sono pronti due emendamenti che verranno proposti dai deputati regionali (tra i quali ci sono lo stesso sindaco, il vice Ardizzone e l'assessore Romano) nel corso dell'approvazione della finanziaria regionale. Per quanto riguarda il risanamento: la prima prevede un contributo straordinario di 2 milioni di euro per l'anno 2009 per la locazione di immobili ad uso abitativo temporaneo, più l'autorizzazione alla spesa di ulteriori 3 milioni per il 2010 e di altri 3 per il 2011; la seconda ipotesi amplia la richiesta a 5 milioni di euro. Ma sul risanamento si pensa soprattutto ad una nuova legge, che dovrà concentrarsi su tre concetti fondamentali: la semplificazione dell'iter, con il Comune che dovrà tornare ad essere stazione appaltante (non più, dunque, l'Iacp); il coinvolgimento dei privati, secondo modalità sulle quali, però, non c'è unione di intenti tra i deputati (ci sono perplessità sul project financing, sul tema si riunirà un tavolo tecnico); l'attribuzione della competenza sugli espropri sempre al Comune. «E' ormai chiaro - specifica Nino Beninati - che la legge 10 non basta più. Per capirci, la aree di risanamento corrispondono a 783 ettari».

Il secondo emendamento alla finanziaria riguarda, come detto, la mobilità urbana, e in particolare l'equiparazione di Messina alle città di frontiera. Messina, cioè, va considerata "nodo fisiologico" per il collegamento tra la Sicilia e il resto d'Italia: per questo verrà chiesto un contributo straordinario di 3 milioni di euro per il 2009, più anche qui spese analoghe per il 2010 e il 2011, «per il miglioramento della viabilità e della mobilità urbana».

Buzzanca e i deputati hanno discusso anche di due disegni di legge. Il primo riguarda il Teatro di Messina: si chiede che il presidente dell'ente sia il sindaco stesso e il suo vice il presidente della Provincia. Il secondo punta all'istituzione del museo regionale del mare e alla valorizzazione dell'acquario comunale.

«Abbiamo concordato istituzionalmente - ha dichiarato Buzzanca - che questi confronti tra i parlamentari regionali messinesi avranno una cadenza regolare, che andremo definendo. Il punto è che la vertenza Messina esiste, e va affrontata in tutta la sua drammaticità».
Torna in alto Andare in basso
Ultraleo
Messinafinoallamorte
Messinafinoallamorte
avatar

Numero di messaggi : 3612
Localizzazione : Messina
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   Dom Nov 23, 2008 11:35 am

Rimandata al 12 febbraio l'udienza per il ricorso sulla decadenza dell'amministrazione comunale



Ragione del rinvio, la mancata notifica del provvedimento ad alcuni consiglieri



La “spada di damocle” che pendeva sul destino di Messina, in seguito al ricorso presentato al Tar di Catania da due cittadini messinesi i quali richiedevano l'azzeramento della competizione elettorale del 15-16 giugno, continua a rimanere lì dov'è.

Il presidente del Tribunale amministrativo di Catania Giuseppe Zingales che aveva fissato per oggi la data dell'udienza di merito, ha infatti rimandato il tutto al prossimo 12 febbraio, motivando la decisione nella mancata notifica del ricorso ad alcuni consiglieri.

Lo scorso agosto, il trentaseienne Giuseppe Russo e la quasi ottantenne Giulia Gatto Rappresentati dall’avvocato Anna Maria Lombardo dello studio catanese Lisfera, ricorrevano,
citiamo testualmente, contro «il Comune di Messina, il Consiglio comunale di Messina e la Sezione elettorale centrale» per l’annullamento «dell’atto di proclamazione alla carica di sindaco del Comune di Messina del dott. Giuseppe Buzzanca» e «delle operazioni elettorali svoltesi in tutte le sezioni del Comune di Messina o, in via subordinata, in quelle n. 4, 22, 26, 30, 32, 33, 38, 46, 61, 71, 76, 82, 113, 114, 115, 117, 123, 141, 148, 158, 162, 188, 194, 195, 205 e 207 o, in via ancora più subordinata, per il rinnovo del conteggio delle schede dei candidati alla carica di sindaco delle predette sezioni».

Nel documento venivano dunque avanzati forti dubbi in merito alla regolarità nello svolgimento delle operazioni di scrutinio dei veri seggi elettorali che, come molti sicuramente ricorderanno, sono avuto tempi biblici, andando avanti fino al pomeriggio successivo. Tutto rimandato dunque, dopo due commisariamenti consecutivi decisi dalla giustizia amministrativa, non è ancora stato scongiurato il pericolo del “non c'è due senza tre”.
Torna in alto Andare in basso
Ultraleo
Messinafinoallamorte
Messinafinoallamorte
avatar

Numero di messaggi : 3612
Localizzazione : Messina
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   Mar Dic 09, 2008 8:06 pm


Buzzanca richiama il “governatore amico” Lombardo: la Regione intervenga in favore dei Comuni

Il sindaco: «Non è parlando attraverso la stampa che si risolvono i problemi. Palermo convochi i parlamentari della coalizione per stabilire programma e priorità»

«Non è parlando attraverso la stampa che si affrontano e si risolvono i problemi della Sicilia e dei siciliani». Così il sindaco Giuseppe Buzzanca lancia un messaggio preciso al presidente della Regione Raffaele Lombardo, con un obiettivo dichiarato: richiamare l’attenzione di Palermo su argomenti quali sanità, prodotto interno lordo, crisi debitoria degli enti locali, chiedendo un intervento “immediato” in favore dei Comuni siciliani.

«I bilanci degli Enti Locali - ha aggiunto Buzzanca - sono fortemente compromessi dalle spese gravanti per i servizi essenziali come i trasporti urbani, i servizi sociali, la raccolta dei rifiuti solidi urbani, e quelli assistenziali. Con un sistema che coltiva la cultura dell'apparire mettendo da parte i veri problemi, non si perviene a soluzioni che vadano incontro agli interessi ed alle aspettative dei cittadini».

A Lombardo Buzzanca chiede la convocazione dei «parlamentari della sua coalizione regionale, definendo un programma, un timing, con scelte di priorità che nel prossimo anno possa determinare la definizione di una piattaforma per rilanciare la Sicilia e la funzionalità gestionale delle città dell'Isola. Garantendo serenità e funzionalità al sistema politico si possono ritrovare i necessari stimoli perché la politica non sia di ostacolo allo sviluppo ma ritorni ad essere quel volano per innescare processi produttivi per le comunità dell'Isola. E' la stagione della responsabilità - ha concluso Buzzanca - che Governo, parlamentari e amministratori locali devono assumere e che i cittadini ci richiedono».

Ma cosa aveva detto Lombardo “parlando attraverso la stampa”? Il governatore era intervenuto sabato scorso durante una conferenza stampa tenutasi nella “sua” Catania, al centro fieristico delle Ciminiere, dopo le polemiche innescate da alleanze sempre più “trasversali” in Assemblea regionale. «Mi auguro che si finisca con le offese e le critiche – aveva tuonato Lombardo - in maniera tale che questo serva a modificare una linea quando ci si convince che è sbagliata. Si deve agire, si deve scegliere per fare costare la sanità di meno, perché quello che si risparmia si investa nello sviluppo e nel lavoro per far funzionare meglio la sanità».

«Ricette miracolose non ce ne sono, – aveva poi aggiunto il governatore - vanno ridotti alcuni costi, che purtroppo nascondono sprechi, privilegi e talvolta anche malaffare, e altre cose che fanno parte di un ddl, che e' stato contestato, che ha la caratteristica di essere come un pugno allo stomaco». Un sistema duro a cambiare, «è molto più comodo, infatti, conservare le cose come sono perché sarebbe più facile anche per me. Potrei godermela, starmene due o tre giorni la settimana in missione, eliminare le critiche anziché accenderle, ma non credo che farei il mio dovere».

Sebastiano Caspanello
Torna in alto Andare in basso
Canto87
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3601
Età : 31
Localizzazione : MESSINA CAPUT MUNDI
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   Mer Dic 10, 2008 1:50 am

lombardo se ne sta fregando di Messina...

_________________
Cari amici, il piccolo Edy,di soli 8 mesi, potrebbe essere affetto da una forma più o meno grave di distrofia muscolare, una malattia de-generativa dei muscoli che nelle forme più gravi porta alla perdita della deam- bulazione a soli dodici anni e a morte precoce per interessamento dei muscoli respiratori e cardiaci intorno ai venti.Aiutiamo... nella sezione di tutto di piu ho messo anke un TOPIC
Torna in alto Andare in basso
http://messinafinoallamorte.forumattivo.com
Ultraleo
Messinafinoallamorte
Messinafinoallamorte
avatar

Numero di messaggi : 3612
Localizzazione : Messina
Data d'iscrizione : 31.07.07

MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   Sab Dic 20, 2008 2:21 pm

Palazzo Zanca, oltre un miliardo di investimenti per il Piano Triennale delle Opere pubbliche



Il programma è stato approvato dalla giunta e prevede diverse opere stradali e di manutenzione. Spiccano una lunga serie di parcheggi e la discarica di Pace, ma la fetta più grossa è dedicata alla mobilità



C’è chi lo definisce un libro dei sogni, dove immaginare tutto ciò che si desidera, sapendo però che difficilmente potrà essere realizzato. L’auspicio, naturalmente, è che non sia così, anche se poi solo i fatti diranno la verità. Parliamo del Piano Triennale delle Opere Pubbliche redatto dall’assessorato ai Lavori pubblici e allo Sviluppo economico, retto da Gianfranco Scoglio, e dall’ufficio Programmi Complessi del Comune, il cui capo area è l’ing. Giovanni Caminiti, e approvato qualche giorno fa dalla giunta di Palazzo Zanca.

Un piano che prevede un investimento totale, dal 2009 al 2011, di 1 miliardo 359 milioni di euro, dei quali quasi 390 milioni solo il prossimo anno, ma con una premessa: ci sono solo opere finanziate da Stato, Regione e Unione Europea, stante «l’esiguità dei flussi di cassa in entrata». E tra le entrate viene riproposto, nel programma, il piano di dismissioni da 11,8 milioni di euro (cessioni della caserma dei Vigili del fuoco, delle scuole di Acqualadrone, Cumia Inferiore e Tono, del terreno di via Salandra, dell’area Torrente Trapani e dell’ex Amam di Gravitelli), che prevede la “valorizzazione” di altri 436 immobili.

Diverse le opere stradali, tra manutenzioni e nuove costruzioni: con il 43,51 per cento rappresentano la fetta più grande della torta. Ma gli investimenti più significativi sono altri, a partire dai project financing tanto cari all’assessore Scoglio: il costo maggiore è previsto per il piano particolareggiato di Capo Peloro (90 milioni), mentre tra le operazioni in regime di progetto di finanza rientrano ben cinque parcheggi: il “La Farina” (12,9 milioni), lo Zaera Nord (8 milioni), il “Faraone” (4,4), il “Torre Faro” (3,6) e un altro a Boccetta (12). Altri due project financing significativo sono quelli per la realizzazione della discarica di Pace, spesa prevista 5,7 milioni di euro, e per il recupero dell’Istituto marino (16,5).

Saranno 75 i milioni stanziati per gli svincoli di Giostra e Annunziata, più 2,2 per impianti di illuminazione, ventilazione e Sos galleria e altri 40 milioni per la riqualificazione dell’asse viario Tremestieri-Annunziata. E tornando ai parcheggi, ci sono il Gazzi Nord (3,8 milioni), l’ex Gasometro (357mila euro), il multipiano Tirone (21 milioni). Alla mobilità urbana è dedicato gran parte del piano, in diversi settori. Per il potenziamento e la messa in sicurezza della linea tranviaria sono previsti quasi sei milioni di euro, 15 per la via Don Blasco, strada di collegamento tra viale Gazzi e l’approdo Rfi, 8,5 per l’infrastruttura integrata di interscambio modale “Messina Sud”, 20 milioni alla voce “riqualificazione viabilità esistente tra l’approdo di Tremestieri e il porto urbano”, solo per il tratto Tremestieri - San Filippo. Altri 20 milioni sono previsti per la ferrovia sub-urbana Messina - Camaro, 45 per la bretella sotterranea viale Europa – via Don Blasco, e due importanti investimenti da 60 milioni ciascuno per la metropolitana del mare e la riqualificazione delle aree ferroviarie dismesse, con realizzazione del sistema di mobilità integrato Zona Falcata – Tremestieri.

Oltre a queste ultime opere si devono considerare le piste ciclabili (più di 9 milioni) e il lungomare Mortelle – Tono (6,6). Così come non vanno sottovalutate le opere di recupero quando non di nuove realizzazioni di infrastrutture. Molte voci sono dedicate alle scuole, tra le quali spicca quella da 3,8 milioni per la costruzione di un nuovo complesso a Tremestieri. C’è spazio anche per i laghi di Ganzirri (5 milioni), il nuovo Palazzo di Giustizia (17,Cool, il collegamento tra i Forti umbertini (25 milioni).

Solo sogni? Forse, ma in una città che soffre quotidianamente la mancanza di programmazione e progettazione, può servire anche questo a svegliare le coscienze di qualcuno perché ci si alzi le maniche e si inizi a lavorare affinché i sogni, almeno in parte, diventino realtà.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Elezioni comunali : Toto-sindaco   

Torna in alto Andare in basso
 
Elezioni comunali : Toto-sindaco
Torna in alto 
Pagina 4 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
MESSINA TERRA D'AMORE :: la mia città :: Messina-
Vai verso: